giovedì, Ottobre 22, 2020

Seguici anche su Facebook

1,615FansLike
Home Blog Prima pagina Un dono per i giovani

Un dono per i giovani

La Chiesa ha proclamato “beato” un ragazzo di 15 anni!

Si, proprio ieri (sabato 10 ottobre) ad Assisi. Si chiama Carlo Acutis e questo giovane si distinse per il suo amore per l’Eucaristia, che definiva la sua “autostrada per il Cielo”.

Davvero un “santo dei nostri giorni” (e non è solo un modo di dire…). In questi mesi abbiamo affrontato la solitudine e il distanziamento sperimentando l’aspetto più positivo di internet, una tecnologia comunicativa per la quale Carlo aveva uno speciale talento, al punto che Papa Francesco, nella sua lettera Christus vivit (rivolta a tutti i giovani del mondo) lo ha presentato come “modello di santità giovanile nell’era digitale”.

Una gioia grande per la Chiesa ambrosiana, che gli ha dato i natali (nacque a Londra il 3 maggio 1991 dove i genitori si trovavano per lavoro, ma è cresciuto a Milano) e lo ha accompagnato nel suo incontro con Gesù. Ma soprattutto una “gioia grande” per i giovani, che trovano in lui un modello di vita.

Noti alcuni i suoi slogan: “Non io ma Dio”, “Tutti nasciamo originali, molti moriamo fotocopie”. “L’Eucaristia è la mia autostrada per il cielo”.

Il beato Carlo Acutis è uno dei giovani indicati da Papa Francesco come modelli nella Christus vivit, insieme a tre italiani (san Domenico Savio e i beati Piergiorgio Frassati e Chiara Badano).

Morì il 12 ottobre 2006 (sempre a Monza); aveva 15 anni ed è spirato a causa di una leucemia fulminante.

Colpisce la serietà della sua vita spirituale già da piccolo: fece la Prima Comunione, con un permesso speciale, a sette anni. Da adolescente andava alla S.Messa e pregava il S.Rosario quotidianamente. Maturò un amore vivo per i santi, per l’Eucaristia, fino ad allestire una mostra sui miracoli eucaristici che oggi è rimasta online e ha avuto un successo inaspettato, anche all’estero.

Sportivo e appassionato di computer, come tanti coetanei, brillava per la virtù della purezza. Un suo insegnante (del Liceo classico) dice di lui: «così bravo, così dotato da essere riconosciuto tale da tutti, ma senza suscitare invidie, gelosie, risentimenti e non ha mai celato la sua scelta di fede e anche in colloqui e incontri-scontri verbali con i compagni di classe si è posto rispettoso delle posizioni altrui, ma senza rinunciare alla chiarezza di dire e testimoniare i principi ispiratori della sua vita cristiana».

In ospedale, posto di fronte alla morte, nella tenerezza dei suoi 15 anni, Carlo disse: «Offro tutte le sofferenze che dovrò patire al Signore, per il Papa e per la Chiesa, per non fare il purgatorio e andare dritto in paradiso». Scrisse un giorno questa frase: «Tutti nasciamo come degli originali, ma molti muoiono come fotocopie». Non fu il suo caso.

Suggerisco due libri per conoscerlo:

  • Eucarestia La mia autostrada per il cielo (Ed. San Paolo)
  • Carlo Acutis 15 anni di amicizia con Dio (Ed. Elledici)

Don Massimo

Previous articleA San Francesco
Next articleCresime e prime comunioni

Altri articoli

Cresime: 17-18 Ottobre 2020 dirette e registrazioni qui

In questa pagina disponibili e sulla pagina Facebook della Comunita troverete tutte le dirette e le registrazioni delle celebrazioni

Finalmente le prime comunioni

“Finalmente” dopo il periodo del lockdown che ci ha costretti a rinviarle, la nostra Comunità celebra la gioia delle Prime Comunioni.

Incontro con il testimone

Incontriamo suor Bertilla Capra martedì 27 ottobre in oratorio sds Suor Bertilla Capra è originaria di Bagnatica, un...

Ecco la settimana eucaristica!

Desideriamo dedicare, nella nostra Comunità, “quasi” un’intera settimana all’Adorazione Eucaristica. Da lunedì 3 novembre a venerdì 6...

Senza processione, ma con benedizione

Come celebreremo quest’anno il ricordo dei nostri morti? E’ vero, ci sono delle restrizioni dovute all’Emergenza Covid ma desideriamo non perdere il...

Percorso in preparazione al matrimonio novembre-dicembre 2020

Gli Incontri (ore 21.00) nel saloncino Oratorio San Domenico Savio Scarica il calendario