Nel cuore i nostri figli!

41

Lo so, di solito i ringraziamenti si fanno alla fine, ma io voglio iniziare questo editoriale ringraziando.

Come diceva un mio amico “Ringraziare è Riconoscere” ed io sono davvero grata dell’esistenza delle nostre scuole parrocchiali perché le riconosco come luogo privilegiato in cui far crescere i nostri figli.

Le scuole dell’infanzia hanno sempre avuto un posto speciale nel mio cuore; forse perché mi riempie di gioia pensare che la grazia che ho avuto io nel frequentare questo posto ora la possa sperimentare anche mio figlio.

Quando infatti ho dovuto scegliere dove mandarlo, una volta raggiunti i 3 anni, non ho avuto alcun dubbio: alla don Verderio!

Non so se ci siete mai entrati, ma appena si varca la soglia (anche la primissima del cancello sul giardino) si respira un’aria di purezza e di allegria che si sprigiona, una volta entrati proprio all’interno della scuola, come un caldo e travolgente abbraccio.

Di chi sia il merito è facile da intuire: i bambini giocano la parte maggiore, accompagnati dalle maestre, dal personale non docente e da quello che a me piace chiamare “il trio delle meraviglie”! (don Massimo, Maria Grazia ed Anna Maria). Ma tutto ciò non sarebbe possibile se a mettere il tocco finale non ci fosse Colui che rende nuove tutte le cose.

Un altro motivo per cui sono estremamente grata è l’impegno e la forza di volontà dimostrato in questi mesi per fronteggiare l’emergenza che tutti conosciamo.

Tutti si sono impegnati per andare avanti, trovare soluzioni e non soccombere sotto le mille difficoltà ed incertezze che la situazione dettava.

Mi sono chiesta il perché di questa tenacia. Di sicuro non per un vanto e nemmeno solo per spirito di inventiva; nel cuore di queste persone prima di tutto ci sono i nostri figli.

Chiunque infatti abbia figli o nipoti farebbe qualunque cosa per vederli felici.

Ecco allora che per me le scuole dell’infanzia “Don A. Verderio” e “Don A. Vismara” sono come una seconda casa e le persone che le abitano una seconda famiglia a cui ho affidato i miei tesori più preziosi.

L’ultimo grazie infine lo voglio dire per avermi proposto di ricoprire la carica di Presidente del consiglio di Istituto. Per me infatti poter rappresentare le nostre scuole dell’infanzia è un onore immenso, anzi preferisco dire il più bel regalo che mi potessero fare.

Per tutti questi motivi ogni volta che ne ho la possibilità racconto di queste meravigliose realtà, perché chiunque sappia quale bene prezioso siano per la nostra comunità.

Beatrice Piazza

(Presidente Consiglio Istituto Scuole Parrocchiali)

Sabato 23 e domenica 24
INSIEME PER LE NOSTRE SCUOLE PARROCCHIALI
Possibilità di dare un sostegno alla “culla” della nostra Comunità!