Madre della Chiesa 1976 – 2021

140

Ci sono delle belle coincidenze nel cammino di una Comunità!

Lunedì 24 maggio è il giorno del Calendario che ricorda (e lo sappiamo tutti) Maria Ausiliatrice ma quest’anno avrà un significato particolare. Perché?

Perché Papa Francesco, da qualche anno, ha indetto la Festa di Maria, Madre della Chiesa, proprio il giorno dopo la domenica di Pentecoste. Ecco perché la Festa dell’Ausiliatrice, di quest’anno, avrà davvero un significato di Comunità.

Ecco perché lunedì sera, in piazza della Chiesa, accoglieremo la Statua dell’Ausiliatrice e a Lei diverse Associazioni e Gruppi di Cassina de’ Pecchi renderanno omaggio con un cero e si affideranno a Lei con una preghiera.

Desideriamo davvero, in questa “ripresa” fiduciosa che in tanti stiamo attendendo, compiere insieme questo Atto di Affidamento a Maria. Sarà presente tutta la nostra Comunità: dalle Associazioni ai Gruppi, dai Commercianti alle Istituzioni, dagli Alpini alla Protezione Civile e Croce Bianca. Tutti lì, insieme, ad affidarci alla Patrona di Cassina.

Ma ci sarà un’altra bella coincidenza. Quale?

La Statua di Maria Ausiliatrice fu benedetta il 12 settembre 1976, da monsignor Arcangelo Rossignoli (Prevosto di Cernusco sul Naviglio).

Lunedì 24 maggio 2021, dopo 45 anni, la Statua della Madonna Ausiliatrice verrà nuovamente benedetta da mons. Luciano Capra (attuale Prevosto di Cernusco) che presiederà la Veglia in Piazza.

Un “segno” semplice che dice l’amore, il legame, la devozione della nostra Comunità a Maria e soprattutto la nostra fiducia, in questa ripresa, nell’affidarci alla sua materna protezione.

Infine permettetemi di condividere con voi una foto: la conclusione dei lavori della nuova Chiesa (Santa Pasqua 1975). “Un sogno che diventa realtà” fu il commento di molti.

Perché condivido questa foto con la Comunità? Perché proprio in questa domenica viene intitolata la Piazza antistante alla Chiesa Ausiliatrice al “nostro” don Bruno.

Il perché di questo gesto lo esprime benissimo questa foto, ma soprattutto la storia, la memoria e i ricordi di Cassina de’ Pecchi. Un altro sogno che diventa realtà!

Don Massimo