Preghiera a Gesù crocifisso

133

Nelle chiese di Rito Ambrosiano si può ottenere l’indulgenza plenaria nelle domeniche di Quaresima, recitando devotamente la preghiera Eccomi, o mio amato e buon Gesù davanti all’immagine del Crocifisso e dopo essersi comunicati.

Qualcuno potrebbe chiedersi: Che cos’è l’Indulgenza plenaria?

Con due parole vorrei spiegarvela (Scusatemi la semplicità, ma credo sia la forma più comprensiva).

Immaginatevi di attaccare un quadro al muro. Immaginate poi di toglierlo: il quadro effettivamente non c’è più, ma per appenderlo avete utilizzato un chiodo e ora sul muro è rimasto il buco.

Sempre utilizzando questo esempio: durante la confessione viene cancellata la colpa (ossia il peccato che abbiamo fatto, nel nostro caso il quadro appeso sul muro), con l’indulgenza viene annullata anche la pena (ossia il buco nel muro).

Con l’indulgenza plenaria Dio stesso interviene, cancellando tutto, anche lo stucco che abbiamo utilizzato per coprire il buco lasciato dal chiodo.

La realtà intera viene guarita da Dio.