Quinta domenica – Il Filo di cotone

380

C’era una volta un filo di cotone che si sentiva inutile. «Sono troppo debole per fare una corda» si lamentava. «E sono troppo corto per fare una maglietta. Sono troppo sgraziato per un aquilone e non servo neppure per un ricamo da quattro soldi. Sono scolorito e ho le doppie punte… Ah, se fossi un filo d’oro, ornerei una stola, starei sulle spalle di un prelato! Non servo proprio a niente.                                           Non piaccio a nessuno, nemmeno a me stesso. Sono un fallito! Nessuno ha bisogno di me.».
Si raggomitolava sulla sua poltrona, ascoltava musica triste e se ne stava sempre solo. Lo udì un giorno un mucchietto di cera e gli disse: «Non ti abbattere in questo modo, piccolo filo di cotone. Ho un’idea:       facciamo qualcosa noi due, insieme! Certo non possiamo diventare un cero da altare o da salotto: tu sei troppo corto e io sono una quantità troppo scarsa. Possiamo diventare un lumino, e donare un po’ di calore e un po’ di luce. È meglio illuminare e scaldare un po’ piuttosto che stare nel buio a brontolare».
Il filo di cotone accettò di buon grado.                                                                                                              Unito alla cera, divenne un lumino, brillò nell’oscurità ed emanò calore. ….E fu finalmente felice e fiero, perche’ insieme alla sua nuova amica, aveva trovato il modo piu’ bello per donare se stesso.

Lunedi 14 dicembre inizia la Novena di Natale! Mi impegnero’ a partecipare, vincendo la pigrizia, e invitero’ almeno un amico a venire con me: cosi’, come il filo e la cera, illumineremo insieme i giorni che precedono la nascita di Gesu’ e , con gli altri amici,  scalderemo i cuori di chi ti attende, Signore!

Ricordati di inviare  una fotografia del tuo Presepe a questo indirizzo email: oratoriosdscassina@gmail.com

La Vigilia di Natale pubblicheremo un video con tutti gli scatti raccolti !