Qual è il criterio della benedizione natalizia?

70

La nostra Comunità Pastorale, come ormai è prassi quasi in tutte le Comunità della Diocesi, non riesce più a coprire (con le forze dei soli sacerdoti), la visita alle Famiglie di tutte e tre le nostre Parrocchie in una sola volta.

Il criterio che abbiamo adottato (e scelto col Consiglio Pastorale della Comunità) è quello di una alternanza: un anno (come successo nel 2022) visitiamo le famiglie di Natività di M.V. (Camporicco) e di Sant’Agata invitando quelle di S.M.Ausiliatrice (Cassina) a ritrovarsi in Chiesa. Un altro anno (quello che stiamo facendo ora) visitiamo le famiglie di Cassina invitando invece quelle di Sant’Agata e di Camporicco a ritrovarsi in Chiesa.

Ogni famiglia della nostra Comunità, ogni due anni, riceve la visita del Sacerdote per il Natale.

Ad ogni famiglia, ogni anno, è data la possibilità di accogliere la Benedizione.

Questo permette di arrivare sempre a tutti e di valorizzare al meglio questa attenzione pastorale.

Ovviamente ora lo possiamo fare così, con il dono di 4 sacerdoti nella nostra Comunità.

Preghiamo insieme per il dono delle vocazioni sacerdotali perché la nostra Chiesa ne ha davvero bisogno.

E soprattutto chiediamo il dono dello Spirito perché ciascuno ravvivi in sé la grazia del proprio Battesimo nella testimonianza di vita e nell’impegno pastorale in Comunità.